Il lampione è come definizione un grande lampada in struttura metallica con mascherina in vetro. Questi apparecchi di illuminazione notturna artificiale servono a diffondere luce per l’illuminazione strade e di spazi esterni come piazze, parchi o giardini.

Principalmente i lampioni sono impiegati per l’illuminazione pubblica per garantire la sicurezza nella viabilità ed in ambiente urbano possono assumere anche un ruolo decorativo anche per l’illuminazione di strade.

Gli apparecchi decorativi, il più delle volte definiti come lampioni da giardino, hanno un maggior impatto estetico sulla paesaggistica ed hanno applicazioni per l’arredo urbano in strade, parchi e giardini pubblici ma anche per l’illuminazione giardini privati.

Solitamente i lampioni stradali sono soluzioni con caratteristiche specifiche di visibilità per agevolare il traffico di vetture. Il Lampione per l’illuminazione strade pubbliche deve seguire la norma UNI 11248 e possedere con ottiche per direzionare la luce al meglio dove è utile e con una intensità più o meno elevata a seconda della classificazione della strada stessa per tipologia di traffico motorizzato.

Etimologia Lampione

L’etimologia di lampione deriva dal’antico lampa, lampada, lampare e lampo. Il diminutivo di lampione è lampioncino.

Definizione Lampione

Con lampione si intendeva in passato ai fanali/lanterne adattate alle carrozze o anche delle lanterne ad olio per processioni. Da non confondere con l’isola lampione presente nei mari della Sicilia che è caratterizzata da un Faro navale che è anche l’unica costruzione presente.

Sinonimi Lampione

Il lampione inteso come punto luce o corpo illuminante comprende una vasta tipologia di apparecchi e può assumere diversi sinonimi:

  • Lampada
  • Lanterna
  • Lume
  • lampadario
  • Faro
  • Fanale

Questi apparecchi per la privata o pubblica illuminazione possono essere sostenuti da diversi supporti come

  • colonna
  • braccio fissato al muro
  • sospesi da cavi o catene

La colonna può essere una colonna in pietra, un palo in ghisa o una torre faro.

Lampioni Moderni

Le fonti di illuminazione artificiale dei lampioni erano in origine con la fiamma da prima alimentata con la combustione di olio, poi petrolio ed infine la combustione del gas.

Successivamente con i lampioni elettrici sono stati impiegate lampade ad incandescenza,  alogene ed agli ioduri.

Oggigiorno tutte le vecchie fonti di illuminazione stanno venendo sostituite per lasciare spazio ai lampioni a LED. I LED sono la soluzione migliore per l’illuminazione in una società moderna che necessita di risparmio energetico per ridurre l’impatto dell’inquinamento generato da consumi elevati.

Altri vantaggi dei LED stanno nella lunga durata e quindi ridotta manutenzione, buona resa cromatica e tonalità di colore della luce disponibili su tutte le lunghezze d’onda della luce visibile.

Con le luci a LED è stato possibile realizzare i lampioni fotovoltaici, in gergo lampioni solari e lampioni eolici che permettono di illuminare anche in zone remote non raggiunte dalla rete elettrica.

Nel caso di un lampione solare, esso viene alimentato da una batteria che si ricarica durante il giorno dall’energia generata dall’insolazione dei pannelli solari.  Allo stesso modo un lampione eolico si ricarica con l’energia generata da una dinamo collegata a pale o eliche mosse dal vento.