La costruzione di pavimenti in Legno per esterni può avvenire qualsiasi latitudine e ambiente esterno se realizzati con legname trattato con preservante.

È meglio costruirli in un punto piano o leggermente in pendenza, ma, se si dispone di un luogo ripido, conviene richiedere l’assistenza di una persona esperta, poiché sarà essenziale eseguire un progetto e realizzarlo con una certa perizia. In alcuni paesi esistono norme di costruzione che stabiliscono che tutte le superfici pavimentate all’aperto debbano essere in grado di sostenere un determinato peso minimo.

Bisogna inoltre ottenere un permesso speciale per costruire in certe aree.

In caso di dubbio sulle leggi in vigore, informarsi presso le autorità locali. Probabilmente per un semplice pavimento rialzato in parquet collocato su sabbia e ghiaia non è necessario alcun permesso. Durante la posa dei blocchi, realizzare dei bordi stabili con i mattoni. Stendere uno strato di malta di 3,5 cm su una massicciata compatta di 7,5 cm.

 

Pavimenti ad assi

Questo tipo di pavimentazione è adatto a terreni in piano o in leggera pendenza. È semplice da costruire e richiede pochi accessori speciali.

Per creare una pavimentazione dietro alla casa, costruire una base di calcestruzzo con una leggera pendenza per il drenaggio. Sul calcestruzzo posare una fila di mattoni, posti a distanza di circa 30 cm l’uno dall’altro e ad angolo retto rispetto alla direzione da impartire alla pavimentazione.

Aggiungere altre file a intervalli di 40 cm, controllando che i mattoni siano allo stesso livello, perché dovranno sostenere i travetti.

Sistemare sui mattoni travetti di 7,5×5 cm, inserendo tra gli uni e gli altri un foglio di plastica impermeabile. Se si utilizzano assi di legno, assicurarsi che ci sia un mattone in corrispondenza del punto di contatto tra ogni coppia e avvitare un sostegno piano tra le giunture.

Controllare che i travetti siano sullo stesso piano usando una livella e un righello.Posare le tavole di 25 x 2,5 cm ad angolo retto rispetto ai travetti, distanziandole di 10 mm per consentire lo scolo dell’acqua e un minimo di mobilità al legno. Assicurarsi che le giunture fra le tavole poggino su di un travetto di sostegno.

Praticare sulle tavole alcune svasature in corrispondenza dei fori per le viti d’ottone. Riempire le irregolarità del legno con turapori dello stesso colore.Rifinire il pavimento con un bordo di mattoni bassi o di pietre, tagliando le tavole in modo che si sovrappongano al bordo di 5 cm. In alternativa, un’asse di legno può essere avvitata o inchiodata lungo i bordi tagliati.

 

Parquet in Legno per esterni

I parquet in Legno per Esterni sono un tipo di pavimentazione che si può costruire con molta facilità, componendo quadrati di 1 m di lato. Comperare legno trattato in listelli di 10 x 5 cm, e tagliarli in segmenti di 1 m di lato; porne due a terra per formare i sostegni ai lati opposti di ciascun quadrato.

Gli altri segmenti del parquet per esterni vanno posati sopra, inchiodati a ciascuna estremità, e disposti a una distanza regolare gli uni dagli altri. Preparare una base su un sottofondo solido di 7,5 cm di ghiaia coperta di 7,5 cm di sabbia. Livellare e comprimere prima di posare i quadrati, curando che i listelli di ciascuno abbiano un verso differente. Inchiodarli assieme per impedirne il movimento, conficcando i chiodi d’angolo.

 

Applicazione del colore

Si può applicare una qualsiasi tinta che si addica al resto dell’ambiente. È meglio usare coloranti microporosi, che non trattengono l’umidità; se questo tipo di tinteggiatura fosse inclusa in uno strato impermeabile, causerebbe con il tempo un’alterazione della superficie.

Tutte le pavimentazioni in legno, prima di essere colorate, dovrebbero essere accuratamente pulite e asciugate. Mescolare o diluire le sostanze secondo le istruzioni indicate e applicare il colorante con un pennello, seguendo la direzione delle venature del legno.

Il pennello non va imbevuto troppo, per evitare di stendere uno strato di vernice non uniforme; passarlo sul legno parecchie volte, aspettando che ogni strato sia completamente asciutto prima di applicare il successivo.

 

Manutenzione delle superfici in Legno

Le superfici di legno necessitano di una regolare manutenzione. Una volta l’anno bisogna verificare l’esistenza di rotture e crepe su tutta la superficie, sostituendo le parti danneggiate. Controllare anche che nessuna vite, bullone, sostegno o chiodo sia arrugginito. La manutenzione dei vostri Pavimenti in Legno per Esterni garantirà di mantenere una buona estetica alla struttura oltre a renderla notevolmente più sicura.